Rapisce bambina dalla casa famiglia: è caccia a una donna

Ha perso la potestà genitoriale e poteva vedere la figlia una volta a settimana

Non ha accettato che le fosse stata tolta sua figlia. Così ha deciso di recarsi nella casa famiglia dove era ospite è l'ha portata via. La città di Meta è sotto assedio da questa mattina intorno alle dieci quando una donna ha portato via sua figlia di tre anni dalla casa famiglia dove era ospitata. La donna ha perso la potestà genitoriale su disposizione del tribunale per i Minorenni di Napoli e poteva vedere la piccola sono una volta a settimana.

Il momento del rapimento

Questa mattina però ha sfruttato un attimo di distrazione degli assistenti sociali e ha portato via la bambina facendo perdere le sue tracce. Immediatamente i carabinieri si sono messi sulle sue tracce disponendo una serie di posti di blocco in città e lungo la statale sorrentina 145. L'intera città viene setacciata palmo a palmo dai militari che vogliono arrivare prima possibile alla piccola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Coronavirus, arriva l'annuncio: "La Campania è zona arancione"

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

  • Campania zona arancione: ecco cosa si può fare

Torna su
NapoliToday è in caricamento