Tre anni ed un diabete cronico, ma non ha diritto all'invalidità

A raccontare la storia di una bambina napoletana è l'Associazione Diabete Junior Campania. La piccola è affetta da un diabete mellito di tipo 1 (DM1), una patologia autoimmune, cronica ed insulino-dipendente, soggetta a continui sbalzi glicemici

Diabete

Ha tre anni, un diabate cronico diagnosticatole tre mesi fa, ma non ha diritto all'invalidità. E' questa la storia di una bambina napoletana, raccontata in una lettera inviata dall'Associazione Diabete Junior Campania al medico e presidente dell'Associazione Tutti a scuola onlus Toni Nocchetti e pubblicata da quest'ultimo sul proprio blog sul Fatto Quotidiano.

La piccola è affetta da un diabete mellito di tipo 1 (DM1), una patologia autoimmune, cronica ed insulino-dipendente, soggetta a continui sbalzi glicemici e per questo è costretta a sottoporsi a circa 4 siringhe di insulina al giorno, prima dei pasti, più altre per la correzione di picchi iperglicemici, oltre a circa 6 punture capillari al giorno sui polpastrelli per misurare la glicemia.

La situazione della famiglia della bambina, però, è davvero complicata: ai genitori, infatti, è stato comunicato che per la piccola non è prevista invalidità, nè indennità di accompagnamento, nè, dunque, permessi di lavoro per i genitori stessi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento