Cronaca Pendino / Aeroporto di Capodichino

Capodichino: l'aereo non parte e Balotelli va su tutte le furie

A differenza dei suoi compagni che hanno deciso di restare a dormire in città, Super Mario ha preteso di essere accompagnato nella notte a Fiumicino

Balotelli

Non è bastata la rete del pareggio contro l’Armenia per calmare il nervosismo di Mario Balotelli. A scatenare questa volta le polemiche, dopo il caso del Tweet in cui il calciatore rifiutava la definizione di simbolo anticamorra, è la mancata partenza ieri notte del charter notturno che doveva riportare i quattro giocatori del Milan nella città meneghina.

Il calciatore ha protestato a lungo con gli addetti dell’aeroporto di Capodichino per la mancata autorizzazione del suo aereo a partire, il cui orario limite era stato fissato alle 23,30 nonostante i quattro milanisti fossero giunti allo scalo napoletano un quarto d’ora prima.

A differenza dei suoi compagni che hanno deciso di restare a dormire a Napoli in albergo, Balotelli ha preteso di essere accompagnato a Fiumicino per poi prendere un aereo che lo portasse a Milano il mattino seguente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodichino: l'aereo non parte e Balotelli va su tutte le furie

NapoliToday è in caricamento