Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Bagnoli

Bagnoli, le intercettazioni: "Hanno mescolato rifiuti con terreno"

Dalle conversazioni "emerge lo stato di difficoltà economiche della Bagnolifutura nell'affrontare i pagamenti e dunque i costi per lo smaltimento dei rifiuti (morchie)"

L'area sequestrata © Tm NewsInfophoto

Non c'erano soldi per smaltire i rifiuti pericolosi in discarica e si ricorse all'espediente illecito di mescolarli con il terreno. E' quanto contestano i magistrati nella Procura di Napoli ai vertici della società Bagnolifutura spa e della De Vizia, azienda alla quale era affidata la bonifica. Tale circostanza è ricostruita anche sulla base di intercettazioni telefoniche compiute dai carabinieri del comando provinciale di Napoli e del Nucleo Tutela Ambiente.


Dalle conversazioni "emerge lo stato di difficoltà economiche della Bagnolifutura nell'affrontare i pagamenti e dunque i costi per lo smaltimento dei rifiuti (morchie)". Lo smaltimento venne prima interrotto per mancanza di fondi e successivamente Gianfranco Caligiuri, direttore tecnico di Bagnolifutura, scrisse alla De Vizia una nota per invitarla ad accettare materiali di scavo, definiti terreni, per sottoporli a trattamento. Ma, come risulta dai dialoghi intercettati, "sono chiaramente riconoscibili dalla puzza e anche de visu e effettivamente riconosciuti come rifiuti pericolosi". In un'intercettazione Angelo Marchitelli, capocantiere della De Vizia, parla con l'imprenditore Emilio De Vizia, esprimendo contrarietà all'idea di accettare la proposta di trattare le morchie mescolate con il terreno. De Vizia appare intenzionato ad accettarle "attraverso una trattativa per lui economicamente favorevole", come spiegano gli inquirenti. Marchitelli: e ce le vorrebbero dare a noi (le morchie, ndr)... questa è tutta la storia, bella pulita pulita, no? hanno mischiato addirittura queste morchie con il terreno, cercando di farlo diventare terreno di riporto C, quindi hanno fatto una miscelazione di rifiuti. De Vizia: ma quante sono?.... Marchitelli: guarda, si fa fare la perizia di variante e se non dovessimo avere risultati positivi sono comunque a carico loro, sono due celle, quindi saranno sui 3-400 tonnellate. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagnoli, le intercettazioni: "Hanno mescolato rifiuti con terreno"

NapoliToday è in caricamento