menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Coroglio

Coroglio

Bagnoli, tutti al mare dopo la bonifica: tuffi puliti tra un anno

Grazie a 73,5 milioni disponibili sarà possibile bonificare l'area marina sotto Coroglio, dalla riva fino alle acque a sette metri di profondità. Ottima notizia per la Bagnolifutura

Il provveditorato alle opere pubbliche ha aggiudicato la gara del «Primo stralcio funzionale-Bonifica degli arenili - Progetto di rimozione della colmata a mare e bonifica dei fondali dell’area marina costiera del sito di interesse nazionale Bagnoli-Coroglio». In poche parole: ci sono 73,5 milioni disponibili e sarà possibile bonificare l’area marina sotto Coroglio, dalla riva fino alle acque a sette metri di profondità dove verrà messa una barriera soffolta sommersa per separare le acque bonificate dalle altre.

Ottima notizia anche per la Bagnolifutura, spiega Luigi Roano del Mattino, che sta rilanciando l’asta per la vendita dei suoli prospicenti il mare. Sarà dunque sicuramente un incentivo all’acquisto per gli imprenditori interessati che così sanno che il loro investimento va a radicarsi in un un’area marina dove dopo un secolo di veleni si potrà nuovamente tornare a tuffarsi nelle acque del mare.


Questi gli step dei lavori: prima la rimozione delle sabbie inquinate dal fondale, quindi la loro bonifica e spedizione a Piombino dove riempiranno le casse di colmata del nuovo porto toscano. Infine, si potrà mettere mano alla colmata. Tempo previsto: 15 mesi di lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    La truffa di due donne sul marketplace di Facebook

  • Cronaca

    Conclusa dopo poche ore la fuga di “Pippotto”: arrestato nella notte

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento