rotate-mobile
Cronaca

Babygang in scooter insegue bus Anm a Pianura: sputi contro l'autista

La sua "colpa" era aver suonato il clacson alla vista di due mezzi che andavano contromano. L'allarme dei sindacati

L'episodio è avvenuto sabato sera a Pianura. Un autista Anm è stato preso di mira da una babygang perché aveva suonato il clacson del bus alla vista di due scooter contromano.
L'autista era su via Provinciale Napoli, linea R6, e c'erano a bordo una 30ina di persone. Diversi centauri gli si sono affiancati, hanno sputato contro di lui approfittando del finestrino abbassato e sono andati via.

Il dipendente della municipalizzata ha proseguito la corsa fino alla stazione di interscambio - così che i viaggiatori potessero prendere altri bus - e poi ha consegnato il mezzo per la disinfezione. Lui farà test Covid e controlli sanitari del caso, visto il momento.

Già la settimana scorsa si era verificato un episodio ancora più inquietante, e gli autisti di Anm non si sentono al sicuro. "Siamo tornati ai livelli di emergenza del 2015, quando la prima causa di infortunio degli operatori frontline erano le aggressioni", è stato il commento del sindacalista di Usb Adolfo Vallini. Che si appella al nuovo sindaco Manfredi contro la privatizzazione e per una riorganizzazione delle attuali risorse.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Babygang in scooter insegue bus Anm a Pianura: sputi contro l'autista

NapoliToday è in caricamento