Baby gang contro un coetaneo. Bullismo in Galleria Umberto

L'ennesima denuncia arriva da Gianni Simioli e Francesco Emilio Borrelli a “La radiazza”. Le immagini della violenza in un video di una residente

La Galleria Umberto di Napoli è ancora ostaggio delle baby-gang. A denunciarlo sono ancora una volta Gianni Simioli e Francesco Emilio Borrelli nella trasmissione radiofonica “La radiazza”. I due, in particolare, si riferiscono ad un video registrato da una residente in cui sono ritratti un gruppo di ragazzi protagonisti di un possibile atto di bullismo nei confronti di un coetaneo. Dal video non si capirebbe bene se si tratti di uno scherzo violento o di un vero e proprio atto di bullismo nei confronti di colui che poteva essere un loro giovane amico o un ragazzino che passava di lì.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due protagonisti della trasmissione radiofonica hanno chiesto ancora una volta l'intervento del Prefetto per quella che è una situazione che da mesi segnalano come senza controllo. Per entrambi l'unica soluzione sarebbe drastica e sono arrivati addirittura a chiedere «una modifica delle leggi esistenti per permettere di togliere alle famiglie questi ragazzini che, se lasciati crescere nel mito della violenza, sono destinati a diventare i camorristi di domani».  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel napoletano la spiaggia del sesso tra scambisti, la denuncia: "Succede di tutto"

  • Ricetta delle graffe napoletane con impasto a base di patate

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • Tragedia in spiaggia: uomo muore dopo un malore improvviso

  • Sirt, la dieta che fa perdere peso e migliora la salute

  • Maresciallo dei carabinieri si suicida in caserma: "Mi scuso con mia moglie e con l'Arma"

Torna su
NapoliToday è in caricamento