Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Chiaia

Baby gang contro un coetaneo. Bullismo in Galleria Umberto

L'ennesima denuncia arriva da Gianni Simioli e Francesco Emilio Borrelli a “La radiazza”. Le immagini della violenza in un video di una residente

La Galleria Umberto di Napoli è ancora ostaggio delle baby-gang. A denunciarlo sono ancora una volta Gianni Simioli e Francesco Emilio Borrelli nella trasmissione radiofonica “La radiazza”. I due, in particolare, si riferiscono ad un video registrato da una residente in cui sono ritratti un gruppo di ragazzi protagonisti di un possibile atto di bullismo nei confronti di un coetaneo. Dal video non si capirebbe bene se si tratti di uno scherzo violento o di un vero e proprio atto di bullismo nei confronti di colui che poteva essere un loro giovane amico o un ragazzino che passava di lì.

I due protagonisti della trasmissione radiofonica hanno chiesto ancora una volta l'intervento del Prefetto per quella che è una situazione che da mesi segnalano come senza controllo. Per entrambi l'unica soluzione sarebbe drastica e sono arrivati addirittura a chiedere «una modifica delle leggi esistenti per permettere di togliere alle famiglie questi ragazzini che, se lasciati crescere nel mito della violenza, sono destinati a diventare i camorristi di domani».  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby gang contro un coetaneo. Bullismo in Galleria Umberto

NapoliToday è in caricamento