Baby gang, Borrelli: "si aspetta il morto prima di intervenire?"

Il fenomeno delle baby gang preoccupa il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, da molto tempo. Oggi lancia l'allarme sulla violenza crescente tra i giovani

“Il Prefetto di Napoli aspetta il morto prima di convocare una riunione monotematica del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica dedicata alle baby gang e alla violenza crescente tra i giovanissimi?”. A chiederlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che, da tempo, anche attraverso una campagna mediatica avviata con La radiazza di Gianni Simioli, sta chiedendo “un impegno maggiore per combattere la violenza delle baby gang in continua crescita, come dimostrano le risse e i ferimenti che, ormai quasi quotidianamente, coinvolgono i giovanissimi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Purtroppo la violenza delle baby gang è crescente e si manifesta in diversi modi, comprese le risse e gli agguati nei luoghi della movida, creando un clima di insicurezza” ha aggiunto Borrelli per il quale “non si può continuare a sottovalutare un fenomeno che rischia di trasformarsi in una vera e propria emergenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento