Baby gang contro la Polizia, identificati i ragazzini. Presto una manifestazione nel quartiere

Dopo il bruttissimo episodio avvenuto nel borgo Sant'Antonio Abate

Sono stati identificati e denunciati i ragazzini che venerdì sera al Borgo Sant'Antonio Abate hanno lanciato oggetti contro la Polizia. A riferire la notizia è il Tgr Rai Campania.

Intanto il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli è pronto ad organizzare una manifestazione nel quartiere, con residenti e commercianti del posto, per dare un segnale dopo il bruttissimo episodio.

"Organizzeremo una manifestazione insieme ai residenti e ai commercianti del borgo di Sant’Antonio Abate per dimostrare che la stragrande maggioranza delle persone che vivono questo quartiere si dissocia dai comportamenti di un manipolo di baby delinquenti e chiede più sicurezza e legalità. Inviteremo anche i rappresentanti delle forze dell’ordine che, loro malgrado, sono rimasti coinvolti in questa storia che offende l’immagine della nostra città. A loro va la mia piena solidarietà e la stima per il lavoro che svolgono quotidianamente sul territorio. Ribadisco la richiesta di punizioni severe nei confronti dei protagonisti del video della vergogna, verificando se per alcuni di quei ragazzini non sia opportuno allontanarli dalle famiglie nell’interesse della loro crescita”, afferma Borrelli.

“Ci siamo rimasti male per il video – hanno dichiarato alcuni commercianti del borgo - il nostro mercato non è solo questo. Non credevamo ai nostri occhi. Siamo contenti di partecipare alla manifestazione ma non vogliamo essere lasciati soli, come troppo spesso accade. Vogliamo vedere in quanti sono disposti a metterci la faccia. La nostra paura è che lo faranno in pochi. Specie nelle istituzioni. Questo è un quartiere difficile che ha bisogno di risposte che puntualmente non arrivano da parte delle istituzioni, adesso basta vogliamo i fatti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento