menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falsi incidenti e corruzione in atti giudiziari: nei guai un avvocato, un imprenditore e due consulenti tecnici

Scoperte due frodi alle compagnie assicurative a Meta

Militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare applicativa degli arresti domiciliari emessa dal gip di Torre Annunziata su richiesta della procura oplontina, hanno arrestato quattro persone gravemente indiziate dei reati di corruzione in atti giudiziari e falsa perizia, mentre due sono indagate anche di falsa testimonianza e frode alle assicurazioni.

I destinatari della misura cautelare sono un avvocato con studio legale a Meta di Sorrento, un imprenditore di Vico Equense, e due consulenti tecnici. Le indagini svolte dalla Tenenza della Guardia di Finanza di Massa Lubrense e coordinate dalla procura di Torre Annunziata hanno permesso di accertare che l'imprenditore, con l'ausilio dell'avvocato, ha posto in essere due frodi ai danni di compagnie assicurative in materia di sinistri stradali, anche mediante il ricorso a false testimonianze e perizie d'ufficio compiacenti.

Dalle indagini è emerso che i due consulenti tecnici d'ufficio nominati dal Giudice di Pace di Sorrento, nell'ambito di due distinti giudizi civili per il risarcimento dei danni conseguenti ad altrettanti sinistri stradali, in cambio della dazione o della promessa di somme indebite di denaro, hanno redatto delle false perizie attestando danni a cose e a persone non rispondenti al vero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Mina Settembre, anticipazioni puntata 31 gennaio

Attualità

Mina Settembre, è ancora un trionfo di ascolti per la serie "napoletana"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    E' morto Gianni De Luca, trovato senza vita in albergo

  • Cronaca

    Arrestato nel napoletano il ricercato Francesco Cirillo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento