Protesta Whirlpool, operai bloccano l'imbocco dell'A3: auto incolonnate

La vicenda Whirlpool, dopo ormai 18 mesi di proteste e polemiche, dovrebbe avere il suo epilogo il 31 ottobre con il fermo della fabbrica napoletana. La richiesta a Conte è un tavolo d'emergenza

Il blocco (foto di Emanuela Sorrentino)

Gli operai della Whirlpool stamattina stanno protestando contro la chiusura dello stabilimento di via Argine: è in atto un blocco all'imbocco autostradale per l'A3 Salerno-Reggio Calabria.

Sul posto anche la polizia stradale. Numerose le auto e i mezzi pesanti incolonnati, in attesa di un varco per proseguire il loro percorso. Dalle 8.30, in direzione Sud, è stata fatta passare soltanto un'ambulanza ed un'auto con a bordo una donna incinta

La vicenda Whirlpool, dopo ormai 18 mesi di proteste e polemiche, dovrebbe avere il suo epilogo il 31 ottobre con il fermo della fabbrica napoletana. I lavoratori - circa 200 - chiedono la convocazione di un tavolo da parte del presidente del Consiglio Giuseppe Conte per un confronto.

"Non si può più aspettare - sottolinea il segretario generale della Uilm Campania, Antonio Accurso - bisogna prendere in mano la situazione ai livelli più alti e dimostrare che il governo ha la capacità e la volontà di gestire la vertenza, con il rispetto degli accordi e delle persone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento