menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fiat 500 Abarth

Fiat 500 Abarth

Scrive su Fb dell'auto rubata, lo contattano per il "cavallo di ritorno"

Duemila euro per fargli ritrovare la sua Fiat 500 Abarth. Ma la vittima si rivolge alla polizia e scatta la trappola: gli estorsori finiscono in manette

Vittima del furto della sua Fiat 500 Abarth, dopo aver denunciato l’accaduto alla Polizia di Stato, un uomo ha scritto su Facebook, nella pagina di un club nato per agli amanti “Abarth in Campania”, il suo rammarico, commentando con gli amici il suo dispiacere.

Inaspettatamente, la vittima è stata contattata da un giovane che si è mostrato subito disponibile nel fargli “ritrovare l’auto”, dietro il corrispettivo di una somma di denaro, pari a 2.000 euro.

Ma il piano degli estorsori non è andato a buon fine. All'appuntamento concordato a Casalnuovo, infatti, dopo aver fotocopiato le banconote da consegnare, si sono presentati anche i poliziotti, che avevano già avviato indagini al momento della denuncia del furto.  GLi agenti hanno prima osservato a distanza l’arrivo di due individui a bordo di una Fiat 500 Abarth, di colore bianco come quella oggetto di furto. Ad intascare il denaro, è stato l'uomo alla guida, un 28enne di Casalnuovo risultato poi essere la persona che aveva preso contatti sul social con la vittima.

Una volta avvenuta la consegna del denaro, i poliziotti sono entrati in azione. Inutile la fuga del 28enne e del suo complice, i due estorsori sono stati bloccati dopo pochi metri e arrestati.

Gli agenti. oltre a recuperare il denaro, hanno sequestrato ad entrambi gli arrestati i telefoni cellulari, dai quali si evince che i due conversavano, attraverso il programma di chat “Whatsapp”, circa la somma di denaro da estorcere alla vittima.

I due uomini arrestati, sottoposti alla misura precautelare degli arresti domiciliari, dovranno rispondere del reato di estorsione. I Poliziotti, inoltre, sono sulle tracce di un terzo complice.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento