rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Criminalità / Pomigliano d'arco

Bruciate tre auto dei vigili: ipotesi attentato

E' accaduto a Pomigliano d'Arco. Il sindaco: "Non indietreggeremo di fronte alle intimidazioni"

Tre auto della Polizia municipale di Pomigliano d'Arco sono state completamente distrutte dalle fiamme la scorsa notte. Le auto erano parcheggiate davanti alla sede della Polizia municipale. Sono in corso indagini per ricostruire l'accaduto e individuare l'origine dell'incendio. "Se venisse confermata l'origine dolosa dell'accaduto, è bene che si sappia che Pomigliano non si fa intimidire e non indietreggia nella sua azione a favore della legalità" dichiara il sindaco di Pomigliano d'Arco, Gianluca Del Mastro. "Confidiamo nelle forze dell'ordine che dovranno appurare e punire i responsabili del vile atto. Continueremo senza sosta a combattere ogni attività illecita a tutela dei nostri cittadini e faremo, come sempre, la nostra parte, affinché nei nostri territori si affermino i principi di legalità e giustizia", aggiunge Del Mastro.

Sull'episodio è intervenuta Valeria Ciarambino, consigliera regionale 5 Stelle: “In queste ore sono stata in contatto con l’assessore regionale alla Sicurezza, Mario Morcone, che ha garantito un contributo della Regione Campania per ricomprare al più presto le vetture, e con il Prefetto di Napoli, che ha assicurato un’attenzione massima sul territorio di Pomigliano d’Arco. Al sindaco Gianluca Del Mastro, all’Amministrazione comunale e al corpo della polizia locale, va la mia solidarietà e il mio totale sostegno. In momenti come questi è importante che tutte le istituzioni e le forze buone della città si uniscano e facciano sentire forte la loro voce. Atti come quello di questa notte devono rappresentare per tutti noi uno sprone ad andare avanti con maggiore determinazione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruciate tre auto dei vigili: ipotesi attentato

NapoliToday è in caricamento