rotate-mobile
Martedì, 28 Marzo 2023
Cronaca

Con l'auto sulla pista ciclabile, la testimonianza: "Io incivile? Mi hanno costretto"

Il racconto dell'automobilista "Sono vittima dell'incompetenza di chi doveva gestire la viabilità in quella zona"

C'era anche lui, diversi giorni fa, tra gli automobilisti – alcuni dei quali immortalati in video pubblicati anche sulle nostre pagine – che sono passati con le loro vetture, controsenso, lungo la pista ciclabile di viale Augusto a Fuorigrotta. Alessandro però non ci sta a farsi apostrofare come "incivile", e ci ha spiegato la sua versione dei fatti.

"Ho 50 anni e 32 anni di patente – racconta – e una cosa del genere non mi era mai capitata". Il giorno in questione era quello della Half Maraton, il 23 febbraio scorso. "Provo a spiegare. Ignaro dell'evento podistico, esco dalla tangenziale a Fuorigrotta con l'intento di raggiungere Mergellina. All'incrocio la strada è chiusa dai vigili e quindi imbocco viale Augusto. E qui inizia un incubo", racconta.

"Traffico paralizzato, si procede molto lentamente. Con mia grande sorpresa, inizio a vedere le auto impegnare la pista ciclabile contromano. Arrivato all'altezza del Gran bar Franco, imbocco la traversa adiacente ma è chiusa al traffico, e come tutti gli altri automobilisti sono costretto a fare inversione e, contromano, raggiungo viale Augusto (di nuovo all' altezza del bar). Volendo proseguire su viale Augusto, anche li la strada è chiusa. In pratica un "vicolo cieco". In quel punto (all'altezza del bar) è impossibile passare all'altra corsia per tornare indietro. Impossibile fare inversione di marcia in modo corretto. In tutto ciò neanche l'ombra di un vigile".

La via d'uscita? Soltanto una. "Era quella pista ciclabile", racconta ancora Alessandro. "Imbocco anche io la pista ciclabile pur di uscirne. Persino un'autoambulanza con sirene spiegate arrivata in quel punto è stata obbligata (come tutti) a imboccare la pista ciclabile. Ritengo che non si doveva permettere alle auto di raggiungere quel punto dove poi non si può tornare indietro in modo corretto. Non vado certo fiero di quello che ho fatto, ero esasperato. Pagherò la multa, ma ritengo di essere vittima dell'incompetenza di chi doveva gestire la viabilità in quella zona".

La testimonianza di Alessandro è stata confermata da numerose altre persone che erano in auto da quelle parti e da alcuni residenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con l'auto sulla pista ciclabile, la testimonianza: "Io incivile? Mi hanno costretto"

NapoliToday è in caricamento