rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca

La truffa delle auto a noleggio rivendute: coinvolta anche Napoli

La società noleggiava anche in città e poi le vetture venivano reimmatricolate e vendute

Smantellato un sistema di truffe alle società di autonoleggio. I finanzieri del Comando provinciale di Palermo hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere e di sequestro preventivo, emessa dal gip, nei confronti di un palermitano ritenuto responsabile di truffa, appropriazione indebita, autoriciclaggio e falso in atto pubblico. L'indagato, attraverso alcune società di mediazione a lui intestate, noleggiava auto nei principali aeroporti dell'isola, o in grandi città come Napoli, Roma e Torino, per poi, attraverso una serie di atti di vendita falsi, reimmatricolarle a suo nome o a nome delle due società a lui riconducibili e rivenderle a concessionarie gestite da terzi.

La rilevante differenza tra il costo del noleggio, di cui pagava solo le prime rate, e il ricavo della successiva rivendita dell'auto a prezzo di mercato del seminuovo gli fruttava cospicui guadagni. Le indagini, svolte dai militari della Compagnia di Bagheria, hanno permesso di ricostruire ben 52 episodi di appropriazione indebita di auto di grossa cilindrata. Il gip ha anche disposto un sequestro finalizzato alla confisca dei beni e delle disponibilità finanziarie per un valore di 820mila euro. Inoltre, è stato disposto il sequestro impeditivo della società intestata all'indagato e utilizzata per compiere i falsi passaggi di proprietà nonché il sequestro preventivo dei 52 veicoli, tra cui una Maserati Levante e diverse Audi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La truffa delle auto a noleggio rivendute: coinvolta anche Napoli

NapoliToday è in caricamento