rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Cronaca

Rompono il vetro dell'auto e danneggiano la portiera, ma non portano via le banconote sul cruscotto

"E' un chiaro gesto intimidatorio. Ed è la terza volta, ma non ci fermeranno", denuncia l'associazione La Battaglia di Andrea

Danneggiata ad Afragola l'automobile di proprietà dei responsabili dell'associazione La Battaglia di Andrea. Non è la prima volta. Oltre al vetro, è stata aperta la portiera anteriore ed il cofano sempre anteriore, ma dall'auto non è stato portato via nulla, addirittura c'era una banconota da 10 euro lasciata sul cruscotto e non è stata toccata.

"Ormai è la terza volta che troviamo l'auto vandalizzata, senza contare le righe - dichiara Asia Maraucci, presidente de La Battaglia di Andrea - non avendo toccato nulla dall'auto in nessuna delle tre volte, è legittimo il nostro sospetto e timore che si tratti di attacchi nei nostri confronti legati probabilmente alle battaglie in favore dei diritti civili dei disabili contro l’occupazione impropria degli stalli per disabili. Ormai le minacce e le chiacchiere sono diventate quotidiane nei nostri confronti, da chi viene multato perché occupa impropriamente il nostro stallo fino ad arrivare anche a qualche vicino di casa indispettito dalla presenza delle forze dell'ordine ogni volta che le chiamiamo... Questi episodi oltre alle denunce sono sempre stati seguiti da colloqui intercorsi con le istituzioni alle quali abbiamo sempre riferito tutto e chiesto aiuto - conclude – ed è alle istituzioni adesso chiediamo ufficialmente di essere protetti attraverso l'installazione di una videosorveglianza. Abbiamo sentito il sindaco Pannone e gli abbiamo chiesto un incontro per chiederglielo ufficialmente, poiché dati i tristi e gravi precedenti, ormai ci sentiamo in pericolo", denuncia il vicepresidente de La Battaglia di Andrea Luigi Concilio. Dopo aver chiamato i carabinieri, arrivati subito sul posto, si è recato presso la caserma di Afragola ed ha sporto regolare denuncia.

La solidarietà del sindaco di Afragola

“Esprimo all’Associazione “La Battaglia di Andrea” la mia vicinanza e quella dell’Amministrazione Comunale per l’ennesimo grave atto d’intimidazione subito la notte scorsa”, ha dichiarato il Sindaco prof. Antonio Pannone. “Il Comune è in prima linea nel dare il proprio sostegno a tutte le attività dell’Associazione “La Battaglia di Andrea “, fondamentali per i diritti dei diversamente abili; per questo invito tutti i cittadini a collaborare per individuare i responsabili di questo inqualificabile gesto”, ha aggiunto il Primo Cittadino. “Da parte nostra vi è anche l’impegno – ha concluso il Sindaco – a verificare, con i servizi informatici, la possibilità di potenziare il sistema di video sorveglianza con l’installazione di ulteriori telecamere per migliorare il livello di sicurezza in alcune specifiche zone della Città che sono state a lungo trascurate da questo punto di vista”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rompono il vetro dell'auto e danneggiano la portiera, ma non portano via le banconote sul cruscotto

NapoliToday è in caricamento