menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto confiscata alla camorra passa alla Polizia Municipale

I caschi bianchi di Nola hanno preso possesso di una vettura sequestrata alla camorra nel vesuviano

Era una delle vetture con le quali gli affiliati alla Nco sfrecciavano per le vie del vesuviano. Da oggi è però completamente a disposizione delle forze dell'ordine, nel miglior modo di dar luogo alla legge del contrappasso. Un'automobile sequestrata alla camorra da qualche giorno è diventata una vettura in uso alla Polizia Municipale di Nola. Grazie alla legge sulla confisca dei beni voluta dal compianto parlamentare, Pio La Torre, insieme al collega Virginio Rognoni, è bastato solo attaccare gli adesivi di “ordinanza” della municipale e installare le sirene per metterla nelle mani dei caschi bianchi nolani.

A farne sfoggio con orgoglio per primo è stato il comandante Luigi Maiello che ha sottolineato come si tratti di un piccolo ma importante segnale per far capire alla cittadinanza che con impegno le cose possono cambiare sul territorio. All'auto è stato applicato anche l'adesivo di auto “Numero 1” della municipale per sottolinearne il forte valore simbolico. Non si tratta del primo caso del genere. Da anni, i reparti operativi delle forze dell'ordine, prendono possesso delle costosissime auto di grossa cilindrata sequestrate prima e confiscate poi alla mafia.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento