menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Attentato di Manchester (Foto Ansa)

Attentato di Manchester (Foto Ansa)

Attentato Manchester, la testimonianza di "piezz ‘e pane": "Mi sono barricato in casa"

Antonio Botrugno era a poche centinaia di metri dal luogo degli attentati. "Ho udito le esplosioni, la città è blindata"

“Non voglio far preoccupare nessuno, sto bene. C’è stato un attentato vicino a dove abito io ma è tutto ok. Ringrazio quelli che si sono preoccupati per me”, è il post pubblicato su Facebook (ripreso da Teleclub) dal giuglianese Antonio Botrugno, conosciuto dagli amici come “piezz ‘e pane”, che vive a poche centinaia di metri dall'arena che ha ospitato ieri il concerto di Ariana Grande a Manchester, finito in tragedia a causa del tragico attentato che ha mietuto decine di morti e feriti, tutte giovanissimi.

“Ieri ho sentito tutto. Ero a casa quando è esplosa la bomba. Appena ho udito le urla e le sirene, ho capito che si trattava probabilmente di un attentato e mi sono barricato in casa. La zona è completamente blindata”, prosegue su Facebook Antonio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dramma a Sanremo: morta la mamma del maestro Campagnoli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento