rotate-mobile
Cronaca

Il Tar blocca le assunzioni d'autisti in Anm: "Trasporto in difficoltà a Natale"

Centoventi autisti erano pronti a entrare in servizio, ma il ricorso di un candidato ha fermato tutto. Il sindacato: "Tutto da rifare per il piano d'esercizio natalizio"

Il Tar ha congelato l'assunzione di 120 autisti prevista da Anm dopo apposito concorso. Il Tribunale ha bloccato le assunzioni in attesa dell'esito del ricorso presentato da uno dei candidati. Le assunzioni avrebbero consentito all'azienda di aumentare il parco autobus circolante di circa 30 unità al giorno - fanno sapere fonti interne all'azienda.

Il concorso Anm per gli autisti

Trenta autobus che invece resteranno, almeno fino all'esito del ricorso, nei depositi. Deluso Marco Sansone, del sindacato Usb: "Povera Anm, poveri cittadini, poveri lavoratori", dice Sansone. "Il blocco di queste assunzioni porterà a un ulteriore collasso del programma d'esercizio, proprio nel periodo di Natale, in cui Napoli dovrà servire l'enorme mole di turisti e vacanzieri. Non solo. Gli operatori d'esercizio già in forza all'azienda a cui erano state concesse ferie natalizie rischiano di dover rinunciare ai loro programmi", conclude Sansone. 

Le ultime assunzioni di autisti risalgono al 2008, quando entrarono in Anm 150 nuovi dipendenti. In quel momento Anm aveva a disposizione circa 1700 autisti, ma nel corso di questi 11 anni, soprattutto con le uscite per i pensionamenti, gli autisti si sono ridotti agli attuali 650. La scelta di rivolgersi ad interinali è dettata dalla condizione societaria di Anm, che è impossibilitata ad assumere a tempo indeterminato. 

La nota di Anm 

Anm si è quest’oggi costituita in giudizio per resistere al ricorso proposto da un aspirante lavoratore della società interinale ed al contempo sta adempiendo a quanto chiesto dal TAR con il decreto che sospende, nelle more dell’udienza camerale dell’8 gennaio, la somministrazione dei 120 lavoratori necessari per aumentare il numero di bus attualmente in circolazione. La motivazione del decreto del TAR risiede in un difetto di motivazione della esclusione di un singolo concorrente dalla selezione condotta dalla società interinale, e non coinvolge quindi l’operato dell’Azienda che auspica, fiduciosamente, che la decisione non pregiudichi il potenziamento del servizio di trasporto durante il periodo delle feste natalizie. 

"Il nostro obiettivo - spiega l'amministratore unico di Anm - è semplicemente di migliorare il servizio fornito ai cittadini e ai turisti della città. In questo momento non possiamo procedere ad assunzioni a tempo indeterminato ma sappiamo di avere più autobus rispetto agli autisti a disposizione, che si impegnano già ogni giorno con spirito di sacrificio. Per questo, ricordo, abbiamo deciso di avere accesso al mercato degli interinali che ci consentiranno di avere ogni giorno 30 bus in più in strada. Ogni nostra azione è dettata dalla consapevolezza di poter dare un servizio migliore, semplicemente, rispettando tutte le procedure e, quindi, ottemperando alle richieste della magistratura amministrativa. Speriamo di poter dare al più presto un servizio di autobus migliorato alla città".

Aggiornamento 13 dicembre: il Tar ribalta la decisione

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Tar blocca le assunzioni d'autisti in Anm: "Trasporto in difficoltà a Natale"

NapoliToday è in caricamento