La truffa delle assicurazioni auto fantasma: un napoletano era il finto consulente

Vittima un 56enne di Reggio Emilia, che si è imbattuto in un'offerta vantaggiosa su internet. Il certificato ricevuto su whatsapp, però, non era valido

Cercando la migliore assicurazione online per immettere l'auto nuova in strada, un 56enne di Reggio Emilia si è imbattuto in una vantaggiosa offerta scovata su un sito. Il contratto, il cui preventivo era apparentemente serio e molto vantaggioso, veniva così stipulato su Whatsapp, attraverso il contatto con un sedicente consulente della compagnia. Sull'applicazione di messaggistica al 56enne arrivava il certificato di assicurazione e l'uomo cominciava così a utilizzare la propria automobile.

La scoperta avveniva a seguito di un controllo stradale: gli agenti constatavano la mancata copertura assicurativa dell'auto e a poco valevano le spiegazioni del malcapitato, che provava senza successo a contattare il consulente. La compagnia assicuratrice, ignara della vicenda, spiegava poi al 56enne che non era solita effettuare vendita di polizze online. 

L'uomo si rivolgeva quindi ai carabinieri di Reggio Emilia Santa Croce per la denuncia. L'indagine dei militari portava a individuare il truffatore: un 41enne napoletano, già coinvolto in svariate analoghe truffe in tutta Italia. Il quarantenne veniva così denunciato con accusa di truffa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri spiegano che quello delle vendite di polizze assicurative “fantasma” online è "un fenomeno in continua crescita". Per questo i Carabinieri reggiani sensibilizzano i cittadini a riporre attenzione dalle offerte online ritenute vantaggiose. Difendersi da tali tipologie di truffe è possibile grazie all’IVASS (istituto di vigilanza sulle assicurazioni) sul cui sito internet ciascun cittadino può verificare se la compagnia assicurativa, e l’intermediario che si contatta, esista davvero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • SuperEnalotto da capogiro a Bacoli, vincita da mezzo milione

  • Protesta Whirlpool, operai bloccano l'imbocco dell'A3: auto incolonnate

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • Polmonite bilaterale senza patologie pregresse a 32 anni: "Ho visto il mio amore avere fame di ossigeno"

  • Riunione Regioni-Governo: per ora salta il lockdown in Campania

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento