Cronaca Chiaia / Via Francesco Caracciolo

Movida e Fase Due, sul lungomare "follia collettiva": risse, schiamazzi e traffico fino alle 4

De Luca aveva chiesto "cafoni zero" annunciando l'ordinanza che impone la chiusura dei locali serali alle 23. Ordinanza rispettata ma gli assembramenti sul lungomare si sono moltiplicati. La Polizia Locale: "Tutto regolare"

(foto dai residenti)

Non ha sortito effetto l'appello del Governatore Vincenzo De Luca, che con l'ordinanza che di fatto ferma la movida alle 23 sperava di impedire anche la "massificazione alienante per la socializzazione e il divertimento", così come annunciato due giorni fa. Il primo sabato sera con locali e bar riaperti, infatti, sta alimentando già molte polemiche. 

Secondo quanto riportato dall'Ansa, infatti, durante la notta appena trascorsa sul lungomare in molti hanno assistito a scene pre-Covid: traffico bloccato fino alle 4 del mattino, assembramenti, schiamazzi e risse fra giovani. Con i residenti, esasperati, che avrebbero anche filmato per documentare il tutto.

Chi è passato in zona ha parlato di "follia collettiva". Molte le persone senza mascherina che, secondo l'agenzia, sarebbero arrivate sul lungomare, a piedi o in auto. I locali hanno rispettato l'ordinanza ma, evidentemente, lo stop non ha dissuaso molti "protagonisti" della movida urbana partenopea. 

Il video del gran traffico a Mergellina

La risposta della Polizia Locale: "Tutto regolare"

"Il Comando della Polizia locale in merito alle notizie diffuse sulla “ notte di follia “ che si sarebbe verificata sul lungomare precisa che alla Centrale operativa di Via de Giaxa risultano solo due chiamate riguardanti il centro storico e via Petrarca, dove si è proceduto a  chiudere gli esercizi e disperso alcuni assembramenti.

Il Generale Esposito ha contattato stamani personalmente il Questore Giuliano che gli ha riferito di non sapere di particolari problemi ed il Generale dei Carabinieri La Gala, che tra l’altro erano competenti al controllo interforze sul lungomare, che dopo aver sentito la Centrale operativa ha riferito di soli due interventi ordinari nella notte sul lungomare; il primo ha riguardato l'aggressione ad una coppia da parte di un ex fidanzato mentre l'altro è e stato effettuato per sedare una rissa per motivi di viabilità, con tutti i protagonisti identificati.

Il Comando di Via de Giaxa riferisce che può essersi  verificato un aumento traffico veicolare nella notte anche in piazza Sannazaro ma come da sempre  succede nei fine settimana quando c’è una maggiore presenza dei cittadini da e verso il lungomare". Questa la nota diffusa da Palazzo San Giacomo. 

Cosa aveva detto De Luca: "Cafoni zero"

"Teniamo bloccata la movida alle 23 di sera. Abbiamo visto cosa è successo ed era ampiamente prevedibile. Nessuno può immaginare che tornare alla normalità voglia dire tornare a quanto c'era prima. È cresciuta una massificazione alienante anche per la socializzazione e il divertimento. Cogliamo l'occasione per avere di sera meno droga, cancellare l'abitudine di rincretinirsi con superalcolici che mandavano ragazzini in coma etilico. Non generalizziamo ovviamente, ma questi fenomeni hanno assunto una dimensione impressionante. Colpa di gestori irresponsabili a volte, che non hanno spesso esitato a rovinare la vita dei giovani. Riprenderemo queste attività, ma non per ora. Si devono umanizzare i comportamenti dei ragazzi. Vorremmo arrivare a epidemia zero ma anche a cafoni zero. Anzi lancerei una campagna internazionale, no boor, cafoni zero. Servirà un controllo serio e effettivo delle forze dell'ordine". Così Vincenzo De Luca aveva annunciato l'ordinanza che ferma i locali cosiddetti della movida alle ore 23. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida e Fase Due, sul lungomare "follia collettiva": risse, schiamazzi e traffico fino alle 4

NapoliToday è in caricamento