Cronaca Capri

Code e assembramenti in partenza per le isole, scatta l'allarme

Le proteste del sindaco di Capri Marino Lembo che chiede interventi al presidente dell'Autorità Portuale del capoluogo partenopeo, Pietro Spirito

Turisti in arrivo a Capri (Ansa)

Code, assembramenti, come nulla fosse successo negli ultimi mesi. È quanto si sta ripetendo al Molo Beverello a Napoli, per le partenze verso le isole.

Il sindaco di Capri, Marino Lembo, è stato tra i primi a lanciare l'allarme e chiede interventi al presidente dell'Autorità Portuale del capoluogo partenopeo, Pietro Spirito.

"La nostra isola è stata, per tutta la durata dell'emergenza, un modello, e ora occorre evitare che gli sforzi vengano vanificati – spiega Lembo, per il quale serve – attenta sorveglianza sul distanziamento sociale in tutti i porti di imbarco, in particolare al Molo Beverello ed a Calata di Massa, presso i quali, negli ultimi giorni, si sono verificati assembramenti intollerabili e in aperta violazione delle disposizioni vigenti".

Il sindaco del comune caprese sottolinea positivamente il flusso di turisti e vacanzieri sull'isola azzurra, ma aggiunge: "Chi arriva a Capri deve potere continuare a farlo nella massima serenità e sicurezza, e ciò può avvenire solo se agli accessi per le isole vengono attuate rigorosamente tutte le procedure di salvaguardia previste dalle disposizioni regionali tuttora in vigore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Code e assembramenti in partenza per le isole, scatta l'allarme

NapoliToday è in caricamento