menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perimetrale di Melito, approvato il progetto la per sostituzione delle barriere

Barriere ‘bordo ponte’ con materiale di grande robustezza e solidità al posto di quelle, vecchie e degradate dagli agenti atmosferici e dagli urti dei veicoli, presenti oggi: è quanto prevede il progetto esecutivo approvato dal Sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Luigi de Magistris

Il Sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Luigi de Magistris, ha approvato questa mattina, con propria deliberazione, il progetto esecutivo relativo agli interventi di miglioramento delle condizioni di sicurezza con adeguamento delle barriere stradali del margine laterale della Sp 500 per un importo di 385mila euro.

L’importante arteria, meglio nota come ‘Asse Perimetrale di Melito’, nasce come strada a scorrimento veloce di collegamento tra le aree occidentali (Lago Patria, comuni della bassa provincia di Caserta) con Napoli. Con la realizzazione di quest’asse venivano collegati direttamente il litorale Domitio e la rete autostradale con i comuni a Nord Ovest del capoluogo, quali Melito, Mugnano, Arzano. La realizzazione del successivo prolungamento fino al viale Umberto Maddalena ha permesso di riconnettere i comuni della fascia Nord dell’area metropolitana direttamente al capoluogo.

Attualmente, sulla base di quanto riscontrato dai tecnici della Città Metropolitana, nel tratto stradale che va dal km 2+700 al km 0+000 in direzione Lago Patria è emersa la necessità di procedere alla sostituzione dei dispositivi di protezione, in quanto quelli presenti sono risultati vecchi, non più rispondenti alle vigenti normative e soprattutto degradati in diversi tratti a causa dell’azione disgregante degli agenti atmosferici, oltre che dagli urti dei veicoli.

Con l’obiettivo di migliorare il livello di sicurezza, quindi, l’amministrazione di piazza Matteotti ha predisposto un intervento che prevede l’utilizzo di barriere maggiormente prestazionali quali quelle ‘bordo ponte’, che garantiscono, da un lato, una migliore sicurezza all’urto e il reindirizzamento dei veicoli stradali, dall’altro l’integrità della adiacente rete di protezione.

Trattandosi di un’infrastruttura sottoposta ad un grande traffico di utenza, le barriere saranno realizzate con materiali di grande robustezza e solidità, anche per limitare nel tempo le spese di manutenzione.

 “Si tratta – ha affermato il Sindaco de Magistris – di interventi che vanno a migliorare le condizioni di sicurezza di questa arteria, una delle più importanti della nostra rete stradale perché utilizzata ogni giorno da migliaia e migliaia di automobilisti, e che dimostrano, una volta di più, la grande attenzione che la nostra amministrazione sta riservando alla qualità della mobilità su tutto il territorio metropolitano”.

“Abbiamo già realizzato opere per tante aree – ha aggiunto il Consigliere Metropolitano Delegato alle Strade, Raffaele Cacciapuoti - e altre sono programmate per assicurare la giusta manutenzione a tutta la rete stradale di nostra competenza. Nel settore della viabilità abbiamo fatto un lavoro enorme, del quale dobbiamo andare orgogliosi. Colgo l’occasione per ringraziare tutta la struttura tecnica e amministrativa che ha continuato a lavorare senza sosta anche in questo periodo di emergenza sanitaria”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento