rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024

Scontro tra Comuni, strada murata: "Casa inaccessibile, mia madre in trappola"

L'amministrazione di Casavatore ha chiuso l'unica via d'accesso per l'abitazione di una donna di 70 anni. La denuncia del figlio: "Se dovesse aver bisogno d'aiuto, impossibile far arrivare i soccorsi"

Quel muretto che ha chiuso l'unica via d'accesso alla sua abitazione è comparso da un mesetto circa. Da allora, per Ivanov Marija De Rosa, 70enne residente sulla linea di confine tra Arzano e Casavatore, sono diventate difficili anche le cose più semplici: "Mia madre non può più fare una spesa pesante - racconta il figlio Sergio - perché non è più possibile raggiungere la casa con l'auto. Ma la vera preoccupazione, ora che entra in una fase delicata della sua vita, è che cosa accadrebbe se avesse bisogno di aiuto. Con quel muretto, i soccorsi non potrebbero passare". 

La casa di Ivanov Marija si trova in una strada senza nome che passa sotto una bretella dell'Asse Mediano. Una strada che sarebbe dovuta essere completata trent'anni fa circa, ma che come molte cose dell'hinterland partenopeo è rimasta incompiuta. Non c'è neanche l'asfalto, solo il terreno che quando piove diventa un pantano. Non è mai stata intitolata, tanto che la donna non può ricevere neanche la posta.

A rendere più complesso il tutto, il fatto che in questa strada 'fantasma' insiste il confine tra due Comuni. La 70enne risulta nel territorio di Arzano, ma di fronte le mappe dicono Casavatore. Questo luogo, senza asfalto, senza toponomastica e senza luci, è stato scelto da aziende del circondario come discarica abusiva. Per tamponare questa emergenza, il Comune di Casavatore ha deciso di murare via Saragat, unica via d'accesso, con un muretto di calcestruzzo. "Abbiamo interpellato le due amministrazioni - afferma Sergio - rendendoci anche disponibili a collaborare per installare una telecamere. Essendoci un unico accesso non sarebbe difficile monitorare chi entra e chi esce. Nessuno ci ha mai risposto". 

Sergio De Rosa e la madre Ivanov Marija sembrano al centro di un vero e proprio scaricabarile. Da un lato, il Comune di Casavatore ha 'risolto' un problema senza gravare su nessuno dei suoi cittadini, dall'altro il Comune di Arzano non è così motivato a intervenire visto che la donna è l'unica residente a trovarsi in questa situazione.

Solo una settimana fa, il 23 gennaio, un uomo di 67 anni è morto a Capodimonte, Napoli, perché i mezzi di soccorso hanno trovato la strada murata. Un episodio che non ha portato i due sindaci, Luigi Maglione e Cinzia Aruta, a trovare una soluzione migliore. Come se non bastasse, il problema rifiuti non sembra risolto, come dimostrano gli ammassi di immondizia presenti sotto al ponte, alcuni dei quali anche dati alle fiamme. 

"Questa strada - conclude Sergio - è stata al centro di progetti di completamento molte volte. Servirebbe anche a diminuire il traffico sulla bretella. Ma ci hanno detto che i soldi sono finiti. E mia madre è rimasta in trappola". 

Video popolari

Scontro tra Comuni, strada murata: "Casa inaccessibile, mia madre in trappola"

NapoliToday è in caricamento