Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Castellammare di stabia / Viale Europa

Assalto al portavalori: "Oggi tutte le banconote italiane rischiano di macchiarsi di sangue"

Il presidente Maurizio Pimpinella denuncia la necessità di evitare trasporti così onerosi di contanti e affidarsi al digitale

Un duro attacco è arrivato dopo l'assalto al portavalori di questa mattina a Castellammare di Stabia, nel corso del quale sono rimasti feriti due vigilantes. A sferrarlo è stato il presidente della Aiip Maurizio Pimpinella che denuncia il fatto che venga trasportato troppo contante e questo mette a rischio sia gli operatori che i cittadini. «Oggi tutte le banconote italiane rischiano di macchiarsi di sangue» ha detto il presidente che ha poi spiegato i motivi della sua denuncia. «Quanti episodi tragici dovremo ancora sopportare? Chiunque non si batta per una società cashless, con poco denaro contante, o addirittura senza contante come avverrà in futuro, rischia di diventare complice di chi assalta i portavalori». Secondo Pimpinella è assurdo che non si accetti il futuro di un utilizzo molto limitato del contante e ci si affidi alle nuove tecnologie come nel resto del mondo. «Il digitale e i pagamenti elettronici sono la migliore arma per prevenire rapine di questo tipo e migliorare la qualità della vita di tutti noi» ha concluso.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto al portavalori: "Oggi tutte le banconote italiane rischiano di macchiarsi di sangue"
NapoliToday è in caricamento