Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Ascierto sul Covid-19: "Il vaccino ci sarà. Se risolverà è da vedere, ma sono fiducioso"

"Deve dare immunità più a lungo possibile. Il virus muta, quindi potrebbe richiedere vaccini diversi", spiega l'oncologo ospite di Gigi Marzullo a Sottovoce

Ascierto, oncologo e immunologo del Pascale, in prima linea nella lotta contro il Covid-19, è stato ospitato da Gigi Marzullo a Sottovoce su RaiUno. Ha affrontato diversi temi personali e professionali nella lunga chiacchierata con il conduttore tv.

"Sono nato in ospedale ho preferito restare lì, era casa mia e mi piace il rapporto con il paziente e trovare soluzioni per le cure, senza andare ad insegnare all'Università", ha spiegato in apertura della trasmissione tv Ascierto. 

Sintomi del Covid-19

"Nel 70% dei casi l'affetto da Covid è asintomatico. E' fortuna, ma sfortuna perchè possono trasmetterlo. Sintomi sono influenza e problemi gastrointestinali. Sintomi respiratori sono i più importanti. Nel Covid polmoniti più complicate sono molto più frequenti. Percentualmente sono più gli anziani ma anche i giovani si ammalano".

Vaccino

"Il vaccino ci sarà, è questione di tempo tecnico. Se risolverà è da vedere. Deve dare immunità più a lungo possibile. Il virus muta, quindi potrebbe richiedere vaccini diversi. Sono convinto che avremo vaccino che ci darà sicurezza. L'emergenza Covid mi ha fatto lavorare con l'amico e collega Montesarchio più del solito. Ci ha tolto sicuramente la tranquillità, ma ci ha regalato altro. E' stata importante l'applicazione della telemedicina, che è da mantenere anche in futuro".

DOCCIA FREDDA SUL FARMACO ANTI ARTRITE, IL COMMENTO DI ASCIERTO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ascierto sul Covid-19: "Il vaccino ci sarà. Se risolverà è da vedere, ma sono fiducioso"

NapoliToday è in caricamento