Catturato il latitante Vallefuoco: si nascondeva in Marocco

Il 55enne, ritenuto affiliato al clan Polverino, era ricercato dal 2014

E' stato catturato in Marocco, dove si nascondeva, Raffaele Vallefuoco, ritenuto uomo di spicco del clan camorristico dei Polverino, presente nell’area nord della provincia napoletana.

Il 55enne di Marano è stato localizzato nella città di Tangeri dai Carabinieri della sezione “catturandi” del reparto operativo di Napoli, coordinati nelle indagini dalla Direzione Distrettuale Antimafia partenopea, e catturato da personale della polizia marocchina con il supporto del servizio di cooperazione internazionale.

Vallefuoco rientrava nell’elenco del 100 latitanti più pericolosi ed era ricercato dal 2014, dopo una condanna a 29 anni di reclusione per i reati di associazione di tipo mafioso e associazione finalizzata al traffico di stupefacenti.

Terminate le formalità, è stato associato in carcere in attesa dell’estradizione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Lutto in Prefettura, muore 65enne nel giorno del suo compleanno

Torna su
NapoliToday è in caricamento