Affari e truffe online: coppia in manette a Sant'Antimo

Dicevano di voler acquistare dei prodotti informatici e poi scappavano senza pagare. Denunciata anche la ricettatrice

Fingevano di voler acquistare oggetti online ma al momento della consegna prendevano gli oggetti e scappavano. I carabinieri hanno arrestato due persone a Sant'Antimo con l'accusa di furto. I due sono una coppia di 27 e 25 anni che organizzavano la truffa su siti di annunci. Rispondevano soprattutto ad annunci per oggetti di elettronica e poi al momento della consegna prendevano gli oggetti e scappavano senza pagare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari li hanno scoperti organizzando una finta vendita di un tablet e li hanno arrestati. Denunciata anche la 31enne che rivendeva i prodotti per ricettazione. Nel corso della perquisizione nella sua abitazione sono state trovate delle bici elettriche ed un fucile a canna mozza rubato nel 2011.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento