menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestati tre ladri di appartamento: indagini partite dopo numerosi furti

Gli agenti del Commissariato di Polizia "Dante" sono riusciti ad arrestare tre ladri di appartamento che avevo compiuto numerosi furti nelle abitazioni delle zone di Fuorigrotta, Arenella, Soccavo, Pianura e Camaldoli

Grazie alle indagini partite a seguito di numerose denunce di furti compiuti nei giorni scorsi in numerosi appartamenti delle zone di Fuorigrotta, Arenella, Soccavo, Pianura e Camaldoli, gli agenti del Commissariatro di Polizia "Dante", sono riusciti ad arrestare tre ladri di appartamento Ciro T., di 29 anni, Ciro L., di 31 anni, e Francesco G., di anni 44.

La Polizia è riuscita ad identificare i malviventi dalla targa dell'auto, che era intestata alla madre di uno dei tre ladri, utilizzata solitamente per compiere i furti negli appartamenti. Inoltre gli agenti di Polizia sono riusciti anche ad individuare un appartamento utilizzato come deposito del materiale e della refurtiva, nella zona del quartiere Pianura.

All'interno dell'abitazione, diventato un vero e proprio covo dei tre malviventi, la polizia ha ritrovato numerossimo e svariato materiale che era stato rubato nel corso dei furti effettuati: un orologio con carillon, un fucile completo di cartucce, un 'bimbi' (l'elettrodomestico da cucina), pc e casse acustiche professionali ed anche un fogger, generatore effetto nebbia, utilizzato nelle discoteche e nei concerti.

Inoltre sono stati rinvenuti una carabina, una pistola semiautomatica con matricola abrasa, una pistola a salve, 800 polizze assicurative in bianco, orologi contraffatti, un televisore al plasma, circa 170 cartucce, 10 assegni bancari, 9 orologi recanti note marche come Rolex, Cartier e Breitiling, tutti risultati contraffatti, 6 telefoni cellulari ed anche numerosi arnesi atti allo scasso, una fiamma ossidrica, delle chiavi per porte blindate, un trapano a percussore.


I tre malviventi sono stati arrestati e condotti nel carcere di Poggioreale per i reati di detenzione abusiva di arma comune da sparo ed arma clandestina, ricettazione e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento