menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Miliziani dello Stato Islamico

Miliziani dello Stato Islamico

Terrorismo, arrestato un uomo che nascondeva dell'esplosivo

Sono arrivati i complimenti del ministro dell'Interno, Angelino Alfano, il quale ha sottolineato "l'ottimo lavoro dei carabinieri di contrasto al terrorismo"

Clamoroso arresto a Castello di Cisterna: un venditore abusivo di fuochi d'artificio è stato messo in manette dai carabinieri con l'accusa di istigazione a delinquere aggravata dall'apologia di terrorismo e fabbricazione o detenzione di materiale esplosivo.

Una vicenda che ha portato ai complimenti anche del ministro dell'Interno, Angelino Alfano, il quale ha sottolineato "l'ottimo lavoro dei carabinieri di contrasto al terrorismo".

L'uomo, del quale non sono state rese note le generalità, era in possesso di 146 micce collegate a vari inneschi, 2 congegni elettronici per l'azionamento di esplosivi a distanza, un telecomando di attivazione, 3 mortai artigianali, una centralina pirotecnica e 7 batterie di tubi di lancio di artifizi.

Sul suo profilo Facebook - secondo quanto reso noto dal ministro - è stato trovato un "video che ritraeva la decapitazione di un prigioniero dell'Isis, accompagnato da alcune frasi di consenso alla camorra".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento