menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Treno regionale

Treno regionale

Urla in treno, poi fuga e rissa con gli agenti: arrestato giovane clandestino

Si tratta di un ragazzo nigeriano che aveva a proprio carico una nota di rifiuto di ingresso in area Schengen. L'episodio ha avuto luogo su di un regionale lungo la tratta Villa Literno-Napoli

La Polizia Ferroviaria per la Campania, stamattina, ha arrestato un cittadino nigeriano per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e rifiuto di fornire le proprie generalità.
Si tratta di un giovane, che a bordo di un treno regionale sulla tratta Villa Literno-Napoli, all’altezza della stazione di Casoria ha attirato l’attenzione degli operatori Polfer: stava infastidendo un altro viaggiatore.

Le forze dell'ordine gli hanno chiesto di calmarsi e fornire le proprie generalità, al che il ragazzo si è rifiutato ed ha dichiarato di non essere in possesso di documenti di riconoscimento. A quel punto, a Napoli Centrale, avendo intuito l’intenzione dei poliziotti di fermarlo, ha provato a scappare.

Un tentativo fallito, al termine del quale ha aggredito gli agenti che hanno riportato lesioni guaribili in 10 giorni. Finito in manette, si è scoperto che il giovane nigeriano era registrato con numerosi alias ed aveva pendente a suo carico una nota di rifiuto di ingresso in area Schengen. È stato quindi arrestato e sarà sottoposto a giudizio direttissimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, de Magistris sul contagio: "Zona rossa sempre più verosimile"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento