rotate-mobile
Cronaca Qualiano

Promette all'ex moglie: "Il 3 settembre 2020 ti ucciderò". Viene arrestato prima del fatidico giorno

Un quarantottenne di Qualiano è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e atti persecutori. Era in fase di separazione con la moglie e le aveva promesso che il 3 settembre 2020, a un anno di distanza dalla fine della loro storia, l'avrebbe uccisa

I Carabinieri della Stazione di Qualiano hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia e atti persecutori un 48enne del posto, in esecuzione di un provvedimento emesso dal Gip presso il Tribunale di Napoli Nord, su richiesta della locale procura. In fase di separazione con la moglie, il 48enne ha iniziato a vessare la donna già dal 2015. Secondo quanto accertato, la donna era vittima di minacce, aggressioni fisiche e psicologiche che l’hanno costretta a vivere per anni in un vero e proprio incubo.

Solo alla fine dello scorso agosto la donna ha avuto il coraggio di denunciare, temendo per la propria vita. L’ex le aveva “promesso” che il 3 settembre del 2020 – a distanza di un anno dalla fine della loro relazione – l’avrebbe uccisa. Non ha fatto fortunatamente in tempo a realizzare il suo proposito, il 48enne è finito in manette ed è stato tradotto al carcere di Poggioreale.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promette all'ex moglie: "Il 3 settembre 2020 ti ucciderò". Viene arrestato prima del fatidico giorno

NapoliToday è in caricamento