Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Secondigliano

Arresto Maria Licciardi, il ministro: "Complimenti ai carabinieri. Un segnale forte"

Le parole di Luciana Lamorgese rivolte ai militari dell'arma che hanno catturato la donna ritenuta a capo dell'omonimo clan.

"Complimenti all'Arma dei Carabinieri per l'operazione di questa mattina coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli, che, a seguito di complesse ed articolate attività investigative, ha condotto all'arresto di Maria Licciardi".

Lo ha dichiarato il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, sottolineando "...l'impegno e la determinazione della magistratura e delle Forze di polizia per contrastare le organizzazioni camorristiche che controllano capillarmente ampi territori e gestiscono affari illeciti anche attraverso una strategia comune". La titolare del Viminale ha poi proseguito: "Un segnale forte dello Stato che si aggiunge all'arresto a Napoli da parte della Polizia di Stato, a seguito di indagini coordinate dalla competente Direzione distrettuale antimafia e dal Tribunale dei minorenni, dei presunti autori della sparatoria dello scorso 16 giugno ai Quartieri Spagnoli che aveva portato al grave ferimento di due vittime innocenti".

Maria Licciardi, sorella di Giuseppe, fondatore dell'omonimo clan, era considerata da tempo dagli inquirenti il vertice del sodalizio criminale. Con base a Masseria Cardone, periferia Nord di Napoli, il clan Licciardi è parte dell'Alleanza di Secondigliano.  L'indagine si è avvalsa di intercettazoni ambientali e immagini riprese dalla telecamere installate in prossimità dell'abitazione della donna. Maria Licciardi è stata arrestata all'aeroporto di Capodichino mentre cercava di scappare in Spagna.   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresto Maria Licciardi, il ministro: "Complimenti ai carabinieri. Un segnale forte"

NapoliToday è in caricamento