menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestato il boss Luigi Moccia, capo camorra del clan di Afragola

L'uomo si nascondeva in un covo di lusso nel quartiere romano dei Parioli. Sorvegliato speciale, aveva più volte violato la misura cautelare: in particolare a Natale e Capodanno 2009 e in diverse occasioni nel 2010

È stato arrestato a Roma dai carabinieri di Casoria Luigi Moccia, 55 anni, considerato il capo dell'omonimo clan attivo soprattutto ad Afragola. Secondo quanto si è appreso, Moccia è stato sorpreso nella casa in cui risiedeva ai Parioli.

Sorvegliato speciale, ha più volte violato la misura cautelare: in particolare a Natale e Capodanno 2009, e in diverse occasioni nel 2010 quando, tra l'altro, secondo quanto accertato, ha incontrato diversi pregiudicati.

Figlio di Anna Mazza, vedova di Gennaro Moccia, ucciso negli anni Settanta, Luigi Moccia è considerato il "colletto bianco" che è riuscito a trasformare uno dei più antichi clan di camorra dell'area napoletana in una "Spa". Fu condannato all'ergastolo nel 2004, poi annullato per vizio di forma nel 2005.

Moccia era residente ad Afragola ma dopo aver chiesto ed ottenuto l'autorizzazione, si era trasferito nel novembre scorso a Roma, dove era regolarmente domiciliato. I carabinieri gli hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Napoli lo scorso 18 gennaio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tragedia al passaggio al livello: muore travolto da un treno

  • Cronaca

    Cimitero, ascensori guasti. La denuncia: "Perché?"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento