menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due peccati in una chiesa: aggressione e furto. Arrestato 41enne

Giovanni Calandrelli dopo aver rubato 300 euro dalle offerte della chiesa, ha picchiato il prete e scaraventato a terra una fedele. Ora è stato arrestato

Difficilmente un luogo sacro può trasformarsi in un ring di cazzotti, per la Chiesa San Sebastiano Martire di Marigliano, questa regola non vale. Qui infatti è accaduto che Giovanni Calandrelli, uomo di 41 anni già noto alle forze dell'ordine, proprio in una chiesa abbia compiuto due peccati: aggressione e furto.

Stava rubando 300 euro dalle cassette delle offerte, scassinate con alcuni attrezzi, quando è stato scoperto dal parroco, un uomo di 68 anni. Al primo richiamo, Giovanni Calandrelli ha colpito il prete al volto e poi si e rivolto contro una fedele di 50 anni che aveva tentato, insieme al parroco, di fermarlo. Dopo aver scaraventato la donna a terra e fuggito e qui è stato notato dai militari che lo hanno arrestato con l'accusa di rapina impropria.

La donna è stata portata nell'ospedale di Nola, dove i medici le hanno riscontrato contusioni ad una spalla ed allo sterno, risultate guaribili in sette giorni. I militari hanno sequestrato gli strumenti da scasso, e restituito al parroco la refurtiva. Il malvivente, invece, è stato portato nel carcere di Poggioreale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Attualità

Sorpresa per Serena Rossi a Canzone Segreta: "Non sapevo niente, vi giuro"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento