menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evasione: in manette il vivandiere del latitante Nappo

L'uomo è stato fermato dai carabinieri a Torre Annunziata dopo aver lasciato la sua abitazione mentre era ai domiciliari

Viene ritenuto dagli investigatori il vivandiere del latitante e allora reggente del clan Gionta, Ciro Nappo. Oggi è stato arrestato per evasione dagli arresti domiciliari dove sta scontando una condanna a due anni e quattro mesi per spaccio di droga. Si tratta di un 43enne ritenuto vicino al clan Chierchia-Fransuà, da anni alleati dei “valentini” nella gestione dei loro affari criminali. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Torre Annunziata, guidati dal luogotenente Egidio Valcaccia, mentre camminava nei pressi del rione Provolera.

Intorno alle 16 e 30 è stato fermato da dei militari che l'hanno riconosciuto mentre camminava non molto distante dalla sua abitazione. Ametrano ha anche provato a scappare ma è stato bloccato pochi passi più in là in vico Asilo Infantile. I militari lo hanno di nuovo accompagnato agli arresti domiciliari anche se dovrà comparire dinanzi al giudice monocratico del tribunale oplontino per il processo per evasione. Su di lui continua a pendere l'accusa di aver agevolato la latitanza di Nappo fornendogli viveri nel casolare di via Panoramica a Trecase dove venne arrestato l'anno scorso.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento