"Arrestatemi, meglio il carcere che stare in casa con mia moglie": 48enne evade

Un 48enne con precedenti per spaccio, recluso ai domiciliari, ha violato gli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale per consegnarsi ai carabinieri, dopo aver litigato con la moglie

Un 48enne sorvegliato speciale, originario di Torre Annunziata ma residente a Trecase - recluso ai domiciliari - è fuggito da casa dopo una lite con la moglie, consegnandosi ai carabinieri. "Arrestatemi", ha detto l'uomo - secondo quanto riportato dal Fatto Vesuviano. "Ho evaso i domiciliari, ma meglio andare in carcere che stare in casa con mia moglie". L'uomo, con precedenti per spaccio, è stato arrestato per aver violato gli obblighi della sorveglianza speciale. 

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Morto durante il viaggio di nozze, la moglie: "Non inviate più soldi"

  • Dramma in vacanza a Mykonos, muore napoletano di 22 anni

Torna su
NapoliToday è in caricamento