rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca Gragnano

"Dammi duemila euro per il bestiame che comprasti da mio padre": arrestato

In manette un 39enne di Gragnano per tentata estorsione

Stamattina a Gragnano i carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip di Torre Annunziata, ai danni di un 39enne ritenuto gravemente indiziato di tentata estorsione. 

L'uomo avrebbe, nel febbraio scorso, minacciato telefonicamente la sua vittima (un imprenditore di Lettere) affinché gli corrispondesse 2mila euro per un acquisto di bestiame effettuato alcuni anni addietro e non pagato dalla persona offesa.

Le indagini sono state svolte anche mediante l'ascolto di persone informate sui fatti e attività tecniche, le quali per gli inquirenti hanno permesso di appurare il "carattere estorsivo della richiesta di denaro, in quanto la vittima non aveva alcun debito né con l'indagato, né con il padre dello stesso, che fino ad alcuni anni prima aveva svolto l'attività di commerciante di bestiame con l'aiuto del figlio".

La vittima ad ogni modo, invece di sottostare alla pretesa estorsiva, aveva deciso di denunciare il fatto ai carabinieri. L'arrestato, dopo le formalità di rito, è stato condotto in carcere a Poggioreale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dammi duemila euro per il bestiame che comprasti da mio padre": arrestato

NapoliToday è in caricamento