Clan 'Amato-Pagano', in manette 'Bisio': era l'esattore del clan

Il ventottenne, già detenuto a Poggioreale, riscuoteva il pizzo a Melito e Mugnano, pagava le 'mesate' agli affiliati del clan

Questa mattina i carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale del Riesame di Napoli, nei confronti di C.C. detto “Bisio”, 28enne di Melito, già detenuto nel carcere di Poggioreale, indagato per associazione per delinquere di tipo mafioso: è ritenuto affiliato al clan degli Amato-Pagano.

Le indagini, condotte dai carabinieri di Castello di Cisterna hanno delineato le attività illecite commesse dall’arrestato per conto del clan. 'Bisio' gestiva e riscuoteva il “pizzo” nelle piazze di spaccio dei complessi di edilizia popolare di Melito e Mugnano; curava la contabilità del clan; si occupava del sostegno economico degli affiliati attraverso il pagamento delle “mesate”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

Torna su
NapoliToday è in caricamento