Arrestato Emilio Fede: l'ex direttore del Tg4 era sul lungomare di Napoli

Nel ristorante in cui cenava con la moglie arrivano i carabinieri: l'accusa è di evasione

(foto De Cristofaro)

L'ex direttore del Tg4 Emilio Fede è stato arrestato, nella serata di ieri, sul lungomare di Napoli, mentre era in compagnia della moglie. La notizia è riportata dal Roma. Fede era da poche ore arrivato a Napoli per festeggiare il suo compleanno (89 anni domani) ma alcuni carabinieri sono entrati nel ristorante e hanno chiesto a Fede di tornare in albergo. L'accusa sarebbe evasione: Fede è stato condannato in via definitiva a oltre 4 anni fra domiciliari (nella sua abitazione di Milano) e servizi sociali nell'ambito del processo Ruby bis. 

Già all'inizio della Fase Due Fede si era lamentato del fatto che non aveva potuto raggiungere la moglie a Napoli e aveva deciso di scrivere al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Stavo mangiando una pizza con mia moglie, è stata una cosa terrorizzante. Ora sono recluso in albergo, non posso neanche affacciarmi alla finestra”, spiega Fede.

Le dichiarazioni di Fede

"Il mio arresto? E' stata una cosa terrorizzante. Compivo gli anni e da Milano, con i domiciliari finiti, sono partito per trascorrere due giorni con mia moglie. Siamo andati al ristorante a mangiare una pizza io e lei, e là sono arrivati i carabinieri, notificandomi gli arresti per il reato di evasione". Questo il racconto all'Adnkronos del giornalista Emilio Fede riguardo il suo arresto a Napoli. 

"Mi viene contestato di essere partito da Milano quando non c'era ancora la firma sui servizi sociali. Sono stato accompagnato in albergo e ora non posso nemmeno affacciarmi alla finestra - dice ancora Fede. "Io sono claustrofobico, sono stato operato alle vertebre e non posso camminare da solo, devo essere accompagnato e con il bastone. E' stato un arresto davanti a tutti, sono terrorizzato che si possa prendere un essere umano, non Emilio Fede, e arrestarlo così". 

Maurizio De Giovanni 

"Da cittadino mi sento rassicurato per il fatto che sia stato assicurato alla giustizia questo pericolosissimo criminale di 89 anni, con un cinematografico arresto in un ristorante del lungomare dove, perfidamente, festeggiava il compleanno della moglie coetanea tramando chissà quali ulteriori terribili delitti. Soprattutto sapendo che gli innocenti, come Zagaria e Carminati, sono stati appena scarcerati. Tutto bene, ragazzi. Tutto per il meglio". E' il commento dello scrittore napoletano Maurizio De Giovanni.

Le parole dell'avvocato di Emilio Fede

Il legale dell'ex direttore del Tg4 ha chiarito che Fede, dopo aver scontato 7 mesi della sua pena (ha anche ottenuto lo 'sconto' della liberazione anticipata), è già sotto la soglia di 4 anni di pena residua e quindi ha già chiesto l'affidamento in prova ai servizi sociali. "Siamo in attesa del provvedimento", ha spiegato l'avvocato, che ha anche aggiunto il fatto che formalmente Fede è ancora ai domiciliari, sebbene con "l'autorizzazione ad avvisare i carabinieri e ad andare a Napoli per esigenze di cura".
Secondo il difensore, Fede avrebbe avvisato i carabinieri, ma pare gli venga contestato, sempre a detta del legale, di averlo fatto dopo esser partito da Milano.

Il chiarimento del legale del giornalista

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Protesta Whirlpool, operai bloccano l'imbocco dell'A3: auto incolonnate

  • SuperEnalotto da capogiro a Bacoli, vincita da mezzo milione

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • Polmonite bilaterale senza patologie pregresse a 32 anni: "Ho visto il mio amore avere fame di ossigeno"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento