Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Narcos campano arrestato in Ecuador: era latitante dal 2018

In manette Serafino Rubino. Operazione condotta dalla Guardia di finanza di Napoli in collaborazione con l'ambasciata italiana a Bogotà

 

Un'operazione internazionale per assicurare alla giustizia un noto narcotrafficante di origini campane. E' finito in manette Serafino Rubino, latitante dal giugno 2018, scovato a Manta, in Ecuador, dal Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Napoli. Le fiamme gialle hanno agito in collaborazione con l’ambasciata italiana a Bogotà, capitale della Colombia, e con la Direzione centrale per i servizi antidroga.

Rubino si era sottratto all’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare disposta dal Tribunale di Reggio Calabria su richiesta della locale Dda. All’atto del suo arresto, il latitante ha esibito un documento di riconoscimento colombiano, rivelatosi falso. Il riconoscimento è avvenuto grazie ai tatuaggi che erano stati descritti dall’Interpol. L'uomo sarà estradato in Italia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento