menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
c

c

Gionta, le donne del clan in guerra tra loro: nonna, madre e figlia in manette

Pasqualina Apuzzo, Nunzia Caso e Gemma Gionta sono state arrestate perché avrebbero assalito e accoltellato la sorella di Valentino Gionta, Carmela: pensano voglia appropriarsi della "cassa" del clan

Tre donne del clan Gionta – nonna, madre e figlia – sono state oggi messe in manette dai carabinieri con l'accusa di tentato omicidio e di associazione mafiosa. Avrebbero fatto irruzione a casa di Carmela Gionta, sorella del capoclan Valentino, e l'avrebbero ferita a coltellate.

Secondo le tre, la donna voleva appropriarsi dei soldi della cassa del sodalizio camorristico egemone a Torre Annunziata, cioè migliaia di euro derivanti da traffico di droga, usura ed estorsioni.

In manette sono finite Nunzia Caso, moglie di Aldo Gionta; sua figlia Gemma Gionta; e Pasqualina Apuzzo, mamma di Nunzia e nonna di Gemma. Tra loro e Carmela Gionta ci sarebbero stati dissapori a partire da un prestito di 15mila euro che la sorella del boss avrebbe a sua volta girato ad un imprenditore sotto usura: prestito mai onorato alle tre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid in Campania, il bollettino: più di 2mila positivi e 14 decessi

  • Cronaca

    Scavi di Pompei, emerge un carro cerimoniale perfettamente conservato

  • Attualità

    Galleria Vittoria, presidio del Pd: "Napoli deve tornare percorribile"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento