Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca Castello di cisterna

Più di centomila euro nascosti nella parete semovente: arrestato "Gne Gne"

Francesco Corvino, 36enne di Castello di Cisterna, è stato arrestato per detenzione di stupefacente a fini di spaccio, detenzione illegale di arma da fuoco e riciclaggio. In manette anche la compagna

Era tutto nascosto nella parete del salotto: 1 chilo e mezzo di cocaina di cui uno di coca pura, 113mila euro in contanti, due revolver rubati a Benevento e Caserta, entrambi carichi, un rolex, un orologio con diamanti e gioielli d’oro. Questa la refurtiva trovata in casa di Francesco Corvino, detto “Gne Gne”, un 56enne già noto alle forze dell’ordine per reati in materia di droga nonché della compagna, una 36enne incensurata.

Il vano segreto era stato realizzato nella parete del salotto: una parte di muro si apriva rimuovendo alcune piastrelle con una ventosa. Il meccanismo è stato scoperto dai carabinieri della tenenza Casalnuovo di Napoli e della stazione di Pomigliano che hanno sequestrato droga, soldi, armi e orologi. Corvino e la compagna sono stati arrestati per detenzione di stupefacente a fini di spaccio, detenzione illegale di arma da fuoco e riciclaggio. Dopo le formalità sono stati tradotti in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di centomila euro nascosti nella parete semovente: arrestato "Gne Gne"
NapoliToday è in caricamento