menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri

Carabinieri

Casalesi, estorsioni a colpi di kalashnikov: dieci arresti

Le indagini sono partite da un episodio nei confronti dei fratelli Passarelli di Villa Literno, propietari di un supermercato. Gli arresti eseguiti dai Carabinieri del nucleo investigativo di Caserta

Sono finiti in manette in queste ore dieci affiliati al clan dei Casalesi per estorsione a conclusione di indagini su una serie di episodi avvenuti tra la primavera del 2008 e inizio 2009. Gli arrestati intimidivano le loro vittime anche con raffiche di kalashnikov.

Le indagini sono partite da un episodio nei confronti dei fratelli Passarelli di Villa Literno, propietari di un supermercato, e coinvolgono appartenenti alla cosiddetta ala stragista del clan, il cosiddetto gruppo Setola.

Gli arresti sono stati eseguiti dai Carabinieri del nucleo investigativo di Caserta e della stazione di Parete su richiesta della Dda di Napoli. Le vittime sono, a loro volta, state oggetto di indagini per riciclaggio di ingenti capitali della camorra casalese in attività imprenditoriali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento