Blitz dell'antiterrorismo nel napoletano, catturato 'Zidane'

Ahmedi, 54 anni, era punto di riferimento per gli stranieri che avevano bisogno di documenti falsi. Accusato di contraffazione con finalità di terrorismo, è rinchiuso a Secondigliano

(Ansa - foto di repertorio)

Giovedì mattina il nucleo antiterrorismo di Napoli è entrato in azione a Poggiomarino e ha arrestato Khemisti Ahmedi, 54 anni, conosciuto da tutti come 'Zidane'. L'uomo è considerato riferimento per coloro che avevano bisogno di documenti falsi: in casa trovati centinaia di documenti fasulli, con i quali Ahmedi costruiva identità legali per i suoi "clienti". L'arresto (l'uomo è accusato, con finalità di terrorismo, di atti diretti a procurare illegale ingresso a stranieri nel territorio italiano e contraffazione) è stato portato a termine dopo lungo lavoro di pedinamento: Ahmedi è stato portato nel carcere di Secondigliano. La notizia è riportata da il Fatto vesuviano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento