menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Clan Lo Russo, arrestato affiliato 21enne: dormiva con una pistola in camera da letto

L'uomo aveva escogitato un sistema di videosorveglianza speciale per controllare sempre cosa avveniva davanti alla sua abitazione

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia Vomero hanno tratto in arresto per detenzione illegale di arma da fuoco aggravata da finalità mafiosa un 21enne affiliato al clan camorristico dei “Lo Russo”, anche detti “i capitoni”, che controlla gli affari illeciti nell’area Nord di Napoli.

Nel corso della perquisizione nel suo domicilio su via Mugnano, i militari dell’arma lo hanno trovato in possesso di una pistola semiautomatica calibro 7,65, carica e con 7 cartucce nel caricatore.

L'arma era stata impiegata in un furto commesso nel basso Lazio. Sul posto è stato inoltre individuato e sottoposto a sequestro un articolato sistema di videosorveglianza, con numerose telecamere installate abusivamente sulle strade di accesso all’abitazione e che trasmettevano le immagini a un monitor in camera da letto. Sempre in camera da letto, in mezzo alle coperte, il rinvenimento dell’arma.

Il 21enne è stato condotto nel centro penitenziario di Secondigliano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento