menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri

Carabinieri

Blitz antidroga, 23 arresti: il traffico era gestito da donne

In manette la moglie di un esponente di spicco del clan Bardellino che guidavano le operazioni a Napoli. Operazione anche nelle province di Caserta, Pisa e La Spezia. Spaccio anche in locali notturni e discoteche

Operazione anti droga dei carabinieri di Capua (Caserta) nelle province di Caserta, Napoli, Pisa e La Spezia dove 23 persone sono state arrestate con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, detenzione e spaccio. In manette anche tre donne, tra cui la moglie di un esponente di spicco del clan Bardellino, che guidavano le operazioni a Napoli.

LE INDAGINI - La droga, dai quartieri di Secondigliano e Ponticelli, veniva trasferita nell'hinterland partenopeo, nelle zone di Caivano e Giugliano in Campania, per il confezionamento e la cessione ai referenti dei clan che gestivano le piazze di spaccio nelle province di Napoli e Caserta. Accertato il coinvolgimento di elementi ritenuti appartenenti ai clan napoletani dei Lo Russo, Prestieri e Mazzarella. Attraverso corrieri, poi, la cocaina veniva trasferita anche in Sardegna, Liguria e Toscana. Lì, con il supporto di pregiudicati di origine partenopea, veniva spacciata nei locali notturni e nelle discoteche. La scorsa notte nove persone sono state arrestate in flagranza di reato. Sequestrata cocaina, sostanze per tagliare la droga e materiale per il confezionamento.


L'ORGANIZZAZIONE - Promotrice e organizzatrice del traffico e dello spaccio della cocaina a Napoli era Francesca Romeo, di 52 anni, moglie di un esponente del clan Bardellino. In manette sono anche finite anche Maria Martusciello, di 51 anni, che custodiva la droga per spacciarla, e Rita Castellone, di 38 anni, già ai domiciliari, che proprio per questo si occupava solo della custodia e del confezionamento della cocaina. A La Spezia, i carabinieri hanno sequestrato una pistola Browning 765 e circa 70 cartucce a un disoccupato napoletano da tempo residente in Liguria. Nel corso delle indagini sono state anche sequestrati 360 grammi di cocaina. (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento