menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lite in un bar diventa rissa con accoltellato: quattro ai domiciliari

Tra essi anche il ferito. L'episodio, avvenuto a giugno a Sant'Antimo, è stato dettagliatamente ricostruito dai carabinieri nel corso delle indagini

Quattro persone residenti a Sant'Antimo, tra i 19 ed i 26 anni, sono state stamane messe agli arresti domiciliari dai carabinieri della Compagnia di Giugliano. L'accusa per loro è di rissa aggravata, e due in particolare sono indagati anche per tentato omicidio aggravato.

Le indagini, condotte dai militari della tenenza di Sant'Antimo, hanno avuto origine da una lite avvenuta il 23 giugno scorso in bar della cittadina in provincia di Napoli.

Dalle parole si passò ai fatti, e la lite degenerò presto in rissa. Nell'occasione, uno dei quattro indagati subì lesioni tali da rendersi necessario il suo trasporto d'urgenza all'ospedale Moscati di Aversa dove peraltro fu sottoposto ad un intervento chirurgico.

Gli inquirenti hanno acquisito immagini dei sistemi di videosorveglianza, raccolto testimonianze e analizzato i profili social degli indagati. Questo gli ha permesso di ricostruire la presunta dinamica dei fatti: in particolare è emerso che la lite, iniziata all'interno del bar per futili motivi, sarebbe all'esterno del locale concludendosi con l'accoltellamento di uno dei partecipanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano: a cosa fare attenzione prima di procedere all'acquisto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento