rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca

Motociclisti "pendolari del crimine", secondo arresto: preso il componente latitante della banda

Hanno 43 e 44 anni. Ritenuti gli autori di due colpi tra Firenze e il Senese, sono di Napoli

Sarebbero napoletani i cosiddetti motociclisti “pendolari del crimine” identificati dalla polizia di Firenze. Sono considerati gli autori di due rapine, avvenute tra il dicembre del 2021 e il gennaio dello scorso anno, rispettivamente a Firenze e in provincia di Siena.
Gli indagati hanno 43 e 44 anni: il primo è stato arrestato a conclusione delle indagini, il secondo successivamente e dopo che aveva in un primo momento fatto perdere le proprie tracce.

La prima rapina, a Firenze

La prima rapina risale al 14 dicembre 2021. Nel pomeriggio di quel giorno una donna, dopo essere scesa dal suo fuoristrada parcheggiato in zona Stadio, sarebbe stata avvicinata da due motociclisti completamenti travisati con dei caschi integrali.
Uno dei due avrebbe prima tentato di prenderle la borsa incontrando la resistenza della donna, poi le avrebbe letteralmente strappato dal polso un “Chopard” d’oro con brillanti il cui valore si aggirerebbe intorno ai 40mila euro.

Il secondo episodio, nel Senese

Il secondo episodio risale invece a qualche settimana dopo, al 3 gennaio del 2022. A cadere nella rete dei rapinatori, che secondo quanto ricostruito avrebbero sempre agito in sella alla stessa motocicletta, è stato un dipendente di un parco termale nella provincia di Siena. La vittima sarebbe stato spinto da uno dei due il quale avrebbe poi infranto il vetro del finestrino della sua auto portando via la borsa con dentro l’incasso dell’attività, cioè 24mila euro in contanti.

Le indagini e gli arresti

Nei mesi successivi i Falchi della Squadra Mobile di Firenze hanno dato il via a complesse attività passando al setaccio ogni singolo indizio. Alla fine le investigazioni hanno portato la Squadra Mobile di Firenze direttamente nelle case napoletane dei due presunti rapinatori, e li hanno condotti ad arrestare il 43enne. Diventato latitante, il presunto complice è stato raggiunto alcuni giorni dopo in provincia di Prato e condotto in carcere.

La notizia su FirenzeToday.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motociclisti "pendolari del crimine", secondo arresto: preso il componente latitante della banda

NapoliToday è in caricamento