menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiedevano il pizzo ad un agenzia di pompe funebri, due arresti

Saverio Di Gennaro e Giorgio Emanuele Basile, considerati vicini al clan D'Ausilio di Bagnoli, arrestati per estorsione. Scoperti mentre chiedevano 5000 euro di tangenti ad una ditta di Pompe Funebri

Chiedevano una tangente di 5000 euro per non far chiudere l'attività e la saracinesca a una ditta di pompe funebri, permettendo di comprarsi l'indulgenza e coprire tutto con un silenzio di tomba.

Gli agenti antiestorsione della Questura di Napoli, hanno sottoposto Saverio Di Gennaro di 39 anni e Giorgio Emanuele Basilei, 21 anni, a "fermo di indiziato di delitto", provvedimento usato in caso di necessità. I due già conosciuti dalle Forze dell'Ordine, entrambi di Bagnoli, sono ritenuti vicini al clan camorristico D'Ausilio, infatti al provvedimento è stata aggiunta l'aggravante del metodo mafioso.

Dopo aver individuati i "riscossori" ed esser rimasta in appostamento all'interno dell'attività, la Polizia ha sottoposto i due bagnolesi a fermo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento